ArredamentoConsigli utiliElettrodomestici

Lavastoviglie, ecco 3 buoni motivi per convincerti ad usarla. (Video)

Lavastoviglie, ecco 3 buoni motivi per convincerti ad usarla. (Video)

Ormai tutti acquistano una cucina con lavastoviglie integrata, ma ti sorprenderai del fatto che quasi la metà di queste persone non la utilizza.

Io penso che la lavastoviglie sia una di quelle invenzioni che ha migliorato il nostro comfort domestico in cucina.

Adesso ti do tre buoni motivi per convincerti ad usarla.

Comodità

Ad esempio, una funzione indispensabile se sei spesso fuori casa è la partenza ritardata, utile anche per far partire la macchina negli orari in cui le tariffe dell’elettricità sono più basse, in base al tuo gestore. Se fai lavaggi frequenti con stoviglie non molto sporche, controlla che tra i programmi ce ne sia uno rapido giornaliero. Alcuni durano solo 30 minuti: vedrai che finirai per usare solo questi.

Consumi ridotti

Se per lungo tempo il lavaggio a mano è stato considerato più ecosostenibile dal punto di vista dei consumi (perché metodo antico e “della nonna”) è ora piuttosto assodato che la lavapiatti sia più conveniente in termini di utilizzo d’acqua: per lavare a mano i piatti usati in una cena di 12 persone occorrono circa 103 litri d’acqua, contro i 15 per un pieno carico di una lavastoviglie di nuova generazione. Inoltre l’asciugatura con aria calda non è necessaria: è sufficiente aprire lo sportello quando i piatti sono ancora caldi per farli asciugare con il vapore. Si risparmia in questo modo anche il 40-45% dell’energia per ogni lavaggio.

Capienza della lavastoviglie

Devi sapere che puoi riempire la lavastoviglie in più volte senza doverla avviare per forza. Pensa che a casa mia siamo riusciti ad accumulare piatti e pentole per 3 pasti, pranzo, cena, pranzo del giorno successivo, e poi abbiamo avviato il lavaggio una volta piena zeppa. La capienza viene espressa in termini di coperti. Solitamente si va da 12 a 15 coperti, senza variare le dimensioni esterne della macchina.
L’introduzione del terzo cesto anche su marche e modelli di fascia di prezzo media consente di avere macchine con capienze elevate con una spesa contenuta. Nel terzo cesto serve si sistemeranno infatti posate, tazzine e utensili da cucina, lasciando il cesto inferiore libero per pentole e piatti. Ne deriva un’ottimizzazione degli spazi in fase di carico della lavastoviglie.
Alcune macchine inoltre hanno effettivamente una vasca più grande grazie ad una nuova progettazione dei circuiti che consente il ribassamento del fondo della vasca, e grazie a porte con l’interno scavato.

 

Devi acquistare una lavastoviglie, ma sei disorientato davanti a tante offerte? Fatti aiutare dal nostro ultimo video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *